Gestione del Denaro

sportsLe scommesse sportive sono ormai uno dei business più redditizi al mondo. Infatti, questo settore del gioco d’azzardo genera profitti sostanziali sia per i bookmaker che per gli scommettitori. Tuttavia, è importante notare che, dato che i bookmaker gestiscono i cosiddetti “balanced books“; essi riescono sempre a generare profitti, mentre gli scommettitori, d’altra parte, non potranno sempre vincere, ogni volta che piazzano una scommessa. Lo scommettitore medio potrebbe finire con il perdere una notevole quantità di denaro per due ragioni principali. La prima è una conoscenza insufficiente della terminologia delle scommesse sportive. Ma una striscia di sconfitte può anche derivare da una cattiva o inadeguata gestione dei propri fondi. Quest’ultima ragione è valida principalmente per i principianti delle scommesse sportive.
Gli scommettitori esperti hanno infatti routine e tattiche consolidate su cui fare affidamento.
Bisogna tenere presente che la capacità di gestire il proprio denaro è un requisito fondamentale, almeno se si vogliono ottenere profitti regolari quando si effettuano delle scommesse. È un argomento che non dovrebbe essere sottovalutato nemmeno da chi scommette solo per svago.

Chi non impiega alcuna tecnica di gestione del bankroll rischia di perdere tutti i suoi soldi a favore dei bookmaker. Ma non c’è assolutamente bisogno di agitarsi o di farsi prendere dal panico poiché la gestione del proprio bankroll è in realtà relativamente semplice.

Trova i migliori bookmaker italiani qui

888sport
100% fino a €100 Bonus di benvenuto
€10 Deposito minimo
888sport
Eccellente (4.98 of 5.00)
bet365
100% fino a €100 Bonus di benvenuto
€5 Deposito minimo
bet365
Eccellente (4.44 of 5.00)
Betway
Fino a €250 Bonus di benvenuto
€10 Deposito minimo
Betway
Eccellente (4.32 of 5.00)
Unibet
Fino a €10 Bonus di benvenuto
€10 Deposito minimo
Unibet
Eccellente (4.22 of 5.00)
Betfair
Fino a €210 Bonus di benvenuto
€10 Deposito minimo
Betfair
Eccellente (4.11 of 5.00)

Per prima cosa affronteremo le domande sul perché la gestione del proprio bankroll è così importante e in che modo questo sistema consente agli scommettitori di avere più successo. Prima di tutto, applicare adeguate tattiche di gestione del denaro può impedire di rimanere senza soldi. Nella peggiore delle ipotesi, ridurrai la velocità con cui stai perdendo. Ma, naturalmente, se vuoi generare profitti, dovrai piazzare scommesse vincenti. Quelli di voi che perdono ogni volta che piazzano una scommessa dovrebbero probabilmente riconsiderare il modo in cui gestiscono le proprie finanze o smettere del tutto di scommettere.

Gestire i propri soldi è utile perché aiuta a stabilire un certo insieme di regole per te stesso e un equilibrio interiore. Le regole dovrebbero essere basate su diversi criteri: i principali sono le dimensioni del bankroll e l’unità base di scommesse che si utilizza. Seguire le regole potrebbe aiutarti a superare una lunga serie di sconfitte senza perdere tutti i soldi. Naturalmente, in molti casi si tratta di disciplina personale. Questo perchè a volte potrebbe essere difficile seguire le regole prefissate. Ma ne vale sicuramente la pena in quanto ti permetterà di generare maggiori profitti a lungo termine.

Seguire delle regole di gestione del denaro ti impedirà di lasciarti trasportare dalle emozioni durante una serie di vittorie. Dopo tutto, è importante sapere quando smettere. Ma ti impedirà anche di tentare di compensare eccessivamente le tue perdite piazzando scommesse sconsiderate. Ricorda: gli scommettitori di successo sono quelli che sono in grado di imparare dai propri errori ed evitare di ripeterli di nuovo.

Decidi l’ammontare del tuo bankroll

sports betting bankrollSapere quanti soldi puoi permetterti di perdere è di fondamentale importanza. Dopotutto, la possibilità che gli scommettitori piazzino una scommessa perdente sarà sempre presente. È difficile prevedere cosa accadrà in un dato momento. Ecco perché, ogni principiante delle scommesse dovrebbe iniziare fissando un limite per se stesso e decidendo di quale importo di denaro potrà fare a meno, senza andare completamente in bancarotta.

Il primo passo consiste quindi nell’assegnare alle scommesse una quantità di denaro specifica. Questo importo sarà il proprio bankroll. Bisogna tenere presente che la somma che si intende spendere per piazzare le proprie scommesse non dovrebbe andare a scapito dei propri risparmi personali e del denaro per le spese quotidiane. In tal caso, bisognerà considerare la possibilità di smettere del tutto di scommettere, in quanto quegli indizi potrebbero indicare la presenza di un problema con il gioco d’azzardo. Dopo aver scelto un limite ragionevole per te stesso, potrai iniziare a scommettere con il tuo bankroll.

Imposta un’unità di puntata base per te stesso

Set a Base Betting Unit for YourselfDecidere quanto puoi permetterti di perdere è solo il primo passo verso una corretta gestione del denaro. Bisogna anche considerare la cifra che si vuole scommettere per ogni puntata. Dopotutto, non sarebbe intelligente puntare tutto il proprio bankroll su una sola puntata. Il motivo è semplice: se la tua scommessa risulterà essere perdente, non ti resterà quasi nulla; il tuo intero budget verrà esaurito.

Dipende tutto da quale unità di scommessa si decide di utilizzare. L’unità di scommessa indica fondamentalmente quanti soldi sei disposto a rischiare su una singola scommessa. Il consiglio della maggior parte degli esperti di scommesse è di utilizzare un’ unità di base compresa tra l’1% e il 3% del totale del proprio bankroll. Naturalmente, alcuni di voi potrebbero scegliere un’unità di scommessa più alta, a seconda di quanti soldi possono permettersi di rischiare di perdere. L’unità base di alcuni scommettitori raggiunge anche il 5% del loro bankroll. È tutto molto relativo e dipende dalle esigenze e dalle preferenze individuali.

Molti ritengono che l’unità di base per le scommesse più adatta per i principianti sia compresa tra l’1% e il 2% del loro capitale totale. Usando questo tipo di unità di scommessa potrai pareggiare una serie di sconfitte senza spendere tutto il tuo bankroll troppo rapidamente.

È importante notare che le unità di scommessa del 4% o del 5% sono considerate troppo rischiose anche da scommettitori molto esperti. Scommessa molto elevate possono far perdere anche metà o la maggior parte del proprio bankroll. Ecco perché è consigliabile utilizzare unità di scommessa più piccole (1% o 2% al massimo) poiché tali cifre consentono di attenersi al programma preparato in precedenza.

Cerca scommesse di valore o value bets

value betsChi desidera generare profitti più consistenti dovrebbe probabilmente cercare scommesse con un valore maggiore. Il valore delle scommesse è molto importante per ottenere scommesse sportive redditizie. Sfortunatamente molti scommettitori, specialmente quelli che sono nuovi alle scommesse, faticano a capire l’importanza del concetto di valore. Questo approccio è particolarmente utile per ottenere maggiori profitti a lungo termine.

Cominciamo spiegando cos’è una value bet o una scommessa di valore. In molti casi, gli scommettitori esperti sono in grado di capire quale squadra ha maggiori possibilità di vincere una partita, anche se questo fatto non si riflette nelle quote che i bookmaker offrono. A volte le quote fornite dai bookmaker non suggeriscono che una determinata squadra possa vincere, ma gli scommettitori esperti più decidono ugualmente di piazzare le loro scommesse su quella squadra. Il motivo è che le quote dei bookmaker sono semplicemente i prezzi di mercato delle scommesse. Non c’è modo per il bookmaker di sapere in anticipo se la squadra perderà o meno. In molti casi, le quote vengono stabilite a seconda della posizione della squadra nella classifica.

Ora immaginiamo una situazione ipotetica in cui una squadra di grande successo come il Manchester United gioca contro il Norwich City. La maggior parte degli scommettitori ipotizzerà che il Manchester United vincerà e quindi piazzerà le proprie scommesse su questa squadra. Sfortunatamente, questo porterà i bookmaker ad abbassare significativamente le probabilità per il Manchester United di compensare le proprie perdite. Ciò significa che anche se il Manchester dovesse vincere, coloro che hanno scommesso sulla squadra genereranno profitti molto modesti a causa delle quote inferiori. Questo spiega perché alcuni scommettitori decidono di rischiare e scommettere sull’altra squadra (in questo caso il Norwich). Spesso c’è un valore maggiore nel puntare sulla squadra che ha meno probabilità di vincere : le quote saranno infatti sono molto più alte. Sappiamo tutti cosa significa questo: maggiori quote equivalgono a profitti più consistenti. Inoltre, ammettiamolo: anche le migliori squadre come il Manchester non possono vincere ogni singola partita.

Il che fa naturalmente sorgere la domanda “Come troviamo scommesse di valore alto?”. Tutto si rifà alla capacità di fare previsioni intelligenti. Il modo migliore per procedere è tenere traccia delle prestazioni delle diverse squadre durante la stagione. Ciò ti consentirà di vedere se le quote fornite dai bookmaker corrispondono alle prestazioni delle squadre. Se una squadra si comporta meglio di quanto indica la classifica, è molto probabile che inizierà a vincere presto. Questo è il momento di scommettere su quella squadra nonostante la posizione in classifica sia inferiore. Le probabilità per la squadra sfavorita saranno infatti più alte dopo alcune sconfitte.

Un’altra buona idea è tenere traccia dei trasferimenti. Se un giocatore promettente viene trasferito ad un team, è probabile che il trasferimento favorisca la squadra e aumenti le sue possibilità di ottenere una vittoria inaspettata.

Questo esempio precedente riguarda squadre di calcio, ma le stesse tattiche possono essere applicate con successo a tutti gli sport su cui scommetti.

Confronta le Quote

Compare the OddsMolti esperti consigliano di confrontare le quote offerte da diversi bookmaker. Prima di tutto perché ciò richiede meno tempo che guardare tutte le partite e tenere traccia delle ultime notizie sportive. L’altro motivo è che in molti casi le quote possono variare da un bookmaker all’altro. Detto questo, vale la pena ricordare che il più delle volte tali differenze sono piuttosto insignificanti. Ma, in alcuni casi, ci sono variazioni consistenti. Nonostante ciò, vale sicuramente la pena dedicare del tempo a confrontarle. Se stai scommettendo online, sarebbe un’ottima idea registrarsi con account su vari bookmaker online. Ti farà risparmiare un sacco di tempo, come minimo.

Prima di piazzare una scommessa su qualsiasi partita importante, visita tutti i bookmaker online con cui ti sei registrato e controlla quali quote sono disponibili su ciascun sito web. Dovresti piazzare la tua scommessa con il bookmaker che offre le migliori quote. Questo ti aiuterà anche a generare profitti più elevati nel lungo periodo poiché vincerai maggiori quantità di denaro. Non è necessario accontentarsi di quote mediocri. Inoltre, ci sono vari siti web di scommesse specializzati che forniscono un ottimo strumento di confronto delle quote dei migliori bookmaker. Tali siti web ti aiuteranno a trovare le migliori quote ancora più velocemente.

Piazza scommesse flat

Place Flat BetsAgli scommettitori con un bankroll più modesto viene spesso consigliato di utilizzare la strategia delle scommesse flat. Questa è una buona strategia anche per quelli di voi che vantano un bankroll più consistente. Alcuni sistemi di scommesse portano gli scommettitori ad aumentare lentamente le dimensioni delle loro scommesse partendo dall’idea che prima o poi vincerà una puntata. L’applicazione di tali strategie è raramente una buona idea, soprattutto se sei nuovo alle scommesse sportive. Verrà inevitabilmente un periodo in cui subirai una serie di sconfitte più lunga, che con questo metodo si tradurrà in una grande perdita di denaro tutto in una volta. Per non parlare del fatto che, con un bankroll ridotto, è probabile che tu perda tutti i tuoi soldi prima che la tua serie di sconfitte finisca.

Piazzare scommesse flat è una strategia adatta per quelli di voi che stanno cercando di mantenere i propri profitti ed evitare il rischio di perdere l’intero bankroll. Fondamentalmente, nelle scommesse flat, gli scommettitori puntano la stessa quantità di denaro ogni singola volta. Perché si tratta di una buona idea? Se modifichi le dimensioni delle tue scommesse per ogni partita, potresti finire per vincere più volte, ma i tuoi profitti complessivi saranno molto inferiori nel lungo termine. Invece, piazzando solo scommesse flat potrai controllare meglio le tue spese. Un altro vantaggio dell’applicazione di questa strategia deriva dal fatto che ti impedisce di perdere enormi quantità di denaro con una singola scommessa. Ecco perché è consigliabile giocare sul sicuro, soprattutto se non hai esperienza.

Poco prima abbiamo detto che gli scommettitori dovrebbero prima decidere quale sarà la loro unità di scommessa di base. Quindi dovrebbero attenersi alla percentuale decisa e non aumentare l’ammontare delle scommesse. Tutte le scommesse dovrebbero essere piazzate con l’unità di scommessa di base impostata. In rare occasioni, si può correre il rischio e scommettere due unità, ma questo dovrebbe essere il massimo rischio da correre. Quando applichi la strategia delle scommesse flat, l’unica cosa che devi fare per raccogliere maggiori profitti è scegliere più vincitori che perdenti.

Evita i sistemi di scommesse Parlay

parlay bettingI principianti delle scommesse sportive dovrebbero limitarsi a piazzare scommesse singole ed evitare del tutto i sistema parlay. Questi sono anche spesso indicati come “scommesse combinate” o “accumulatori”. Fondamentalmente, i parleys consistono in più selezioni o multiple – quelle con due selezioni sono chiamate “doubles”, quelle con tre – “trebles”. A volte il numero di selezioni può arrivare fino a 12 per un singolo sistema parlay. Gli scommettitori esperti spesso scommettono che due, tre o più spread di punti si verificheranno. Se ogni singola selezione risulta essere vincente, i profitti accumulati dagli scommettitori sarebbero maggiori rispetto a quelli che avrebbero ottenuto se avessero piazzato scommesse singole.

Come puoi vedere, uno dei principali vantaggi dei sistemi parlay è che promettono rendimenti potenziali maggiori. Ad esempio, se provi a prevedere il risultato corretto di sei partite di calcio, il tuo parlay consisterà in sei selezioni. Se tutte e sei le ipotesi saranno corrette, le probabilità di tutte e sei le selezioni verranno moltiplicate e raccoglierai una bella somma di denaro. Potrebbe verificarsi, ma ecco la parte difficile: una singola selezione perdente comporterà la perdita dell’intero parlay. I rendimenti possono essere maggiori, ma lo sono anche le tue perdite in caso di un’unica previsione errata.

I principianti delle scommesse sportive, quindi, dovrebbero fare del loro meglio per stare lontano dai parlay. E non è così difficile capire perché. Immaginiamo di aver piazzato sei puntate singole invece del parlay a sei selezioni. Quattro delle tue scommesse singole perdono, due vincono. Hai ancora la possibilità di raccogliere i tuoi profitti dalle due scommesse vincenti. Invece con i parlay, non importa se una o quattro delle tue selezioni sono sbagliate: in ogni caso, perderai e non incasserai alcuna vincita.

Come puoi vedere, la gestione del denaro richiede soprattutto disciplina e autocontrollo. Ma richiede anche sufficiente conoscenza, intuizione e pazienza. La gestione del tuo bankroll può rivelarsi un’attività piuttosto complessa che copre molti aspetti diversi della gestione dei tuoi fondi. Questo è il motivo per cui alcuni scommettitori non riescono a comprendere del tutto il concetto di gestione del denaro, figuriamoci ad applicarlo.

La parte più difficile è attenersi alle regole che ti sei prefissato. Seguire un insieme di regole ti impedisce di prendere decisioni avventate, che potrebbero farti perdere irrevocabilmente l’intero bankroll. La verità è che ogni scommettitore, esperto o meno, desidera avere un assaggio delle forti emozioni che una scommessa rischiosa può offrire. Ma prima di correre questo rischio, dovresti chiederti “Ne vale davvero la pena?”. Nella maggior parte dei casi la risposta risulta essere un sonoro “No”

(Visited 32 times, 1 visits today)